Cantiere Navale Da.Ro.Mar.Ci.

  di Cintura S.A. & C.     Via   G.Palmeri 26 - 91100   TRAPANI

 

 
   
   
La Storia del Cantiere

 

Gli inizi dell'attività produttiva del cantiere, affondano le loro radici all'epoca dei Borboni e quindi nella seconda  metà dell' 1800 con la famiglia Martines, già rinomati maestri d'ascia trapanesi, che si tramandavano il mestiere da padre in figlio.

Antonio Martines già  appartenente  alla terza generazione

Antonio Martines

 di maestri d'ascia, realizzata il suo cantiere all'interno del porto,  direttamente nello specchio acqueo dove trovavano ormeggio Pescherecci e Velieri di notevoli dimensioni.

 

Già di idee innovative, rispetto ai suoi predecessori, costruisce, in seno al cantiere, capannoni per la conservazione del legno, ed una falegnameria dove  realizza tutte le opere del suo cantiere. Dota il cantiere stesso di macchine per tagliare i tronchi di legno, e di grossi argani per tirare a secco

 le imbarcazioni da manutenzionare o riparare. In brevissimo tempo  diventa uno dei maggiori cantieri artigiani del Trapanese, avvaledosi di maestranze qualificate e, in special modo, di giovani apprendisti, tra i quali primeggia il genero Giuseppe Cintura.

"Mastro Peppe" così come da tutti era conosciuto, fa tesoro degli insegnamenti del suocero, e li mette in atto aggiungendo ad essi nuove tecnologie di costruzione, facendo crescere il livello qualitativo del cantiere.

Antonio Martines

Riesce a far conoscere ed apprezzare la sua arte, anche presso qualche cantiere del Napoletano, ma ciò che gli sta più a cuore è la voglia di continuare il lavoro fatto dai suoi avi.

Mastro Peppe, non vive a lungo, ma tanto quanto basta per insegnare al figlio Andrea tutte le tecniche e le basi di costruzione, affinchè quest'ultimo continuasse nella tradizione del cantiere.

Così come i suoi predecessori, Andrea eredita gli insegnamenti paterni, ed unisce alle sue forze anche quelle dello zio Giuseppe Martines (Mastro Pino), e di altri due

 Maestri d'ascia:  D'Amico e Romeo, dando vita all'attuale denominazione sociale  Da.Ro.Mar.Ci (D'Amico, Romeo, Martines,Cintura).Con l'avanzare dell'età dei soci, pia piano ne rimane solamente uno, Cintura (Mastro Andrea), il più giovane, il quale come suo padre trasmette al figlio Giacomo la passione per questo mestiere ancora oggi imperniato sulle tradizioni. 

Giacomo fa qualcosa in più rispetto ai suoi predecessori, ovvero, prima acquisisce l'esperienza, oltre agli insegnamenti paterni, diventando anche  Maestro D'Ascia, poi decide di perfezionarsi in materia di costruzione, conseguendo, a pieni voti, il diploma di Costruttore Navale.

 

Oggi l'unico scopo di Giacomo,  affiancato ancora dall'esperienza di Mastro Andrea, suo padre, è quello di

Mastro Peppe Cintura

continuare la tradizione di famiglia, sperando di far bene come i suoi avi e che un giorno il proprio figlio possa cogliere questa passione proseguendo così per la settima  generazione.

Mastro Andrea Cintura

 

Mastri Andrea  e Giacomo Cintura

 

 
                          

Imbarcazioni Costruite interamente in legno con fasciame longitudinale

 M/P Matteo Aiello.
 Anno di costruzione : 1975
 Varata il 18 Luglio 1975
 Stazza lorda   114.00 Ton
 Dimensioni principali mt. 28.70 x 7.05 x x2.80
  M/P Maria Carmela C.
 Anno di costruzione : 1967
 Dimensioni principali mt. 22.30 x 5.38 x 2.38
 Stazza lorda   47.36 Ton
            
 M/P Paola M.
 Anno di costruzione : 1968
 Dimensioni principali mt. 25.10 x 6.10 x 2.70
 Stazza lorda   72.00 Ton
 
 Vista del vecchio cantiere 
 Imbarcazioni in costruzione
 
M/P Marietta Madre Guaiana
Anno di Costruzione: 1960
Dimensioni principali  mt. 24.85 x 6.03 x 2.74
Stazza lorda   72.00 Ton
 
 
 
 
 
 
M/P Marigam I
Anno di Costruzione: 1971
Dimensioni principali  mt. 25.60 x 6.12 x 2.75
Stazza lorda   104.43 Ton
 


Home